Gravidanza, pericolo smagliature: cosa sono e come prevenirle Molte di voi avranno già sentito parlare delle smagliature, un fastidioso inestetismo che colpisce quasi il 50% delle donne. A causa del forte aumento di peso cui siamo soggette durante la gravidanza, il rischio di vederle comparire sul nostro corpo aumenta progressivamente durante i nove mesi. Vediamo insieme che cosa sono e come possiamo prevenirle.  

Le smagliature: che cosa sono?

Cicatrici superficiali che compaiono in corrispondenza della rottura delle fibre elastiche del derma. Sono facilmente riconoscibili perche appaiono come solchi o piccoli rilievi, il colore è variabile ed è legato al loro stadio evolutivo. Queste piccole cicatrici possono infatti essere rosse - se l’infiammazione è ancora in atto - o biancastre. In quest’ultimo caso la cicatrice è ormai formata e sarà difficile curarla. Il 99% delle smagliature che ha assunto il classico colore madreperla è, infatti, indelebile.

Perché compaiono?

Un eccessivo aumento di peso combinato alla scarsa elasticità della pelle può provocare questi strappi e le conseguenti cicatrici. Ecco perché le donne incinte devono fare molta attenzione e preparare la propria pelle a subire lo stress dell’aumento improvviso di peso in alcune zone specifiche come pancia, seno, glutei, fianchi e cosce. Una cosa importante da sapere è che un ruolo importante è giocato anche dalla genetica: se le donne della tua famiglia hanno sofferto di questo problema è altamente probabile - anche se non certo -  che anche tu ne possa soffrire.

Esistono dei sintomi?

Possiamo dire che la comparsa delle smagliature è praticamente asintomatica. Alcune donne riferiscono di avvertire dei leggeri pizzicori e un lieve prurito, ma sono sintomi molto difficili da riconoscere e da identificare e possono essere confusi facilmente. Non allarmatevi al primo prurito che avvertite sul vostro bel pancione!

Quali sono i fattori che favoriscono la loro comparsa?

I principali fattori che determinano la formazione delle smagliature sono di natura genetica, ormonale e meccanica (lo stiramento dei tessuti). Altri fattori che hanno una notevole incidenza e ai quali dovrete fare attenzione sono:

Una dieta sregolata che comporta un aumento o una diminuzione di peso troppo veloce;

  • Lo stress;
  • La sedentarietà;
  • La disidratazione;
 

Come prevenire le smagliature in gravidanza?

Il vostro corpo durante la gravidanza è sottoposto a grandi trasformazioni e la vostra pelle deve essere pronta ad adeguarsi ai vari cambiamenti. Il momento in cui è più facile che compaiano queste “striature” è a partire dal 6° mese fino al termine della gravidanza, non a caso i mesi in cui la vostra pancia crescerà di più e più velocemente, facendo raggiungere ai vostri tessuti la massima tensione. È comunque importante che cominciate a prendervi cura della vostra pelle fin dall’inizio per limitare al massimo questi fastidiosi problemi. Abbiamo pensato di darvi alcune indicazioni che vi possono aiutare:

  • Tenete sempre sotto controllo il vostro peso in modo da aumentare gradualmente e senza eccessi. Per avere tutte le informazioni necessarie leggete il nostro articolo sull’aumento di peso in gravidanza;
  • Bevete molta acqua: i tessuti ben idratati saranno così più elastici. La ritenzione idrica, inoltre, rallenta la circolazione causando molti sgradevoli inestetismi;
  • Fate una regolare attività fisica, ma senza strafare! Se il vostro medico vi dà il permesso fate qualche passeggiata o qualche specifico corso per le donne incinte. Stimolerete la circolazione e l’elasticità della pelle. Un po’ di attività vi aiuterà anche a darvi maggiore energia per affrontare le sfide di ogni giorno;
  • Quando fate la doccia o il bagno, evitate di usare prodotti troppo schiumogeni. Usate piuttosto oli detergenti che non disidratano la vostra pelle e lasciano una piacevole sensazione di morbidezza;
  • La guaina pre-parto potrebbe aiutarvi a sostenere il peso della pancia ed evitare quindi tensioni eccessive che possono infiammare i vostri tessuti;
  • Usate sempre abiti comodi che non ostacolano la circolazione;
  • Idratate sempre la vostra pelle con prodotti specifici, meglio se naturali. Chiedete consiglio al vostro medico o farmacista, saprà consigliarvi i prodotti migliori per voi e quelli più adeguati per il vostro bambino. Privilegiate i prodotti che contengono olio di mandorle dolci, burro di karité puro, olio d’oliva o olio di germe di grano: ingredienti semplici e naturali ma che daranno risultati certi e soddisfacenti. Idratate le parti del corpo più a rischio due volte al giorno, mattina e sera, e vedrete che la vostra pelle sarà più bella che mai!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.