Proteggere il bambino dagli incidenti domestici Inaccettabili, perché evitabili, gli incidenti domestici si verificano più spesso in cucina, nel cortile o nel giardino di casa. Una sorveglianza costante è necessaria per evitare i pericoli e gli incidenti domestici.

Gli incidenti domestici riguardano tutti

Ogni anno si verificano decine di migliaia di incidenti domestici. Si pensa che succedano soltanto agli altri, che il proprio bebè non possa cadere dal seggiolone o scottarsi con una pentola d’acqua... ma purtroppo nessuno è al sicuro. Secondo l’Istituto sanitario, un terzo degli incidenti domestici in Italia (48.000 all’anno) coinvolgono bambini di meno di nove anni.I bambini sono le prime vittime degli incidenti domestici

Nella triste classifica degli incidenti domestici, le cadute dal fasciatoio o dal seggiolone detengono ancora il primato, seguite da colpi, schiacciamenti, pizzicamenti... Fortunatamente questi non sono gli incidenti più gravi. Ma bisogna riconoscere che le case non sono assicurate per i bambini perché non sono state costruite né ammobiliate per loro! L’arredamento presenta spesso spigoli vivi all’altezza della testa di un bimbo che comincia a camminare. In tutta casa ci sono prese di corrente, fili elettrici, prodotti tossici, ferro da stiro, prolunghe – che devono comportare una presa anti-scossa – scale, vasca da bagno, tavolini, fasciatoio, vasi che cadono e si rompono, delle piante verdi innocentemente tossiche, degli attrezzi, forno, elettrodomestici, medicinali, porte d’ingresso, finestre e correnti d’aria che le fanno sbattere... e molte altre fonti di pericolo per un bebè. Una prevenzione seria e un’attenzione costante sono dunque necessarie. Dal giorno in cui il vostro bambino sarà pronto a lanciarsi da solo in questo universo di giganti, dovrete aver già immaginato e previsto tutto, guardando attentamente attorno a voi in ogni stanza della casa, ponendovi una sola e semplice domanda: come limitare i rischi?

Gli incidenti domestici in cifre In questi ultimi anni è stato registrato un aumento degli incidenti dovuti ai prodotti per lavastoviglie. L’ingerimento di questi prodotti può provocare delle lesioni importanti nella bocca, nell'esofago e nello stomaco. Si registra inoltre un aumento delle bruciature causate dei camini e del latte scaldato con il biberon nel micro-onde. Circa una persona su dieci è vittima ogni anno di un incidente domestico. Questi incidenti avvengono per la maggior parte all’interno della casa e toccano principalmente gli anziani e i bambini. Gli incidenti avvenuti in cucina sono i più comuni, trappresentano infatti il 61%. Le altre stanze a rischio sono: il soggiorno, le scale, la camera da letto e il bagno. Un quarto degli incidenti si producono ugualemente nel giardino e nel cortile. Anche se si constata una diminuzione significativa della mortalità in questo contesto, si conta ancora un decesso su cinque nei bambini di meno di 5 anni.  

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.