Il maternaggio: una nozione perduta Le pratiche di maternaggio derivano da tecniche che si trasmettono in modo tradizionale e specifico ad ogni società. Queste pratiche hanno come scopo quello di assicurare al nostro neonato le cure e la protezione necessarie alla sua sopravvivenza.

Il maternaggio, che cos’è?

Del maternaggio se ne sente parlare molto in questi ultimi tempi: siti e forum esplodono di discussioni. Si tratta di un ultimo fenomeno alla moda? Il maternaggio consiste, in sintesi, nel seguire il proprio istinto materno. A volte ci dimentichiamo che quest’istinto è insito dentro di noi. Durante la gravidanza, i nostri ormoni ce lo insegnano, ma bisogna riuescire ad ascoltarli, e non credere di avere assolutamente bisogno di un libretto di istruzioni per occuparci del nostro neonato. Ogni maternaggio è unico ed esistono tanti maternaggi quanti genitori. Ogni figlio è unico, ed ogni genitore si adatta ai suoi bisogni. Non esiste un solo modo di fare, al contrario.

Maternaggio, un affare da donna Maternare significa fare tutto il possibile per il benessere di nostro figlio, mostrargli che siamo e che saremo sempre qui per lui. Imparando ad avere fiducia in noi, nostro figlio si sentirà più preparato ad affrontare il mondo esterno in tutta serenità. Che sia nel nostro mondo moderno o in altre società, dette tradizionali, il maternaggio resta principalmente un affare da donna. L’attitudine a maternare proviene soprattutto dalla nostra esperienza in qualità di figlie di nostra madre che riproduciamo naturalmente con nostro figlioal momento della sua nascita. Paragonando le differenti tecniche di maternaggio, possiamo trovare numerosi punti in comune, a partire dallo scopo che resta lo stesso. Il maternaggio è diventato una tendenza, ma nessun metodo può essere considerato esclusivo o migliore degli altri. Per esempio, nelle tribù dell’Africa, i figli restano in contatto con la loro madre più del 75% del tempo. Mentre al contrario, in Europa, instauriamo una più grande distanza tra noi ed il bambino, con il pretesto che vogliamo che diventi più indipendente e disinvolto nella nostra società: ad esempio, prepariamo una cameretta appositamente per lui. Queste piccole abitudini possono indurre una certa distanza. L’importanza della struttura familiare La struttura della famiglia gioca un ruolo importante per le cure che vogliamo portare al nostro bambino. Nella famiglia allargata delle società tradizionali, le cure sono trasmesse da donna a donna, di generazione in generazione all’interno della stessa famiglia. Mentre nelle famiglie nucleari, come ne esistono nella nostra società odierna, abbiamo spesso meno punti di riferimento per le cure del bebè. Siamo più ansiose ed in mancanza di una madre a cui chiedere consiglio, troviamo le informazioni nei libri o su Internet. È in questo modo che il maternaggio è stato “importato” nella nostra cultura. Molte di noi hanno optato per il sacco ventrale o laterale per trasportare il bebè. Allo stesso modo, i benefici dei massaggi per bebè sono stati riconosciuti e sono diventati abituali, e anche l'allatamento del nostro bambino alla domanda e più spesso al seno. Il maternaggio è l’arte di occuparci di nostro figlio per permettergli uno sviluppo più equilibrato. Spesso questo termine raggruppa l'allattamento, il trasporto, l’addormentamento del proprio figlio e un’educazione senza violenza. Per concludere, se il maternaggio volesse trasmettere un’idea, sarebbe: poco importa il metodo scelto per crescere il proprio figlio, tutte le madri sanno molto bene ciò che è buono per il loro bambino.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.