Sigaretta e gravidanza: cattiva ricetta!

Smettere di fumare per fare un bebè è una decisione saggia. La maternità vi fornisce un’ottima ragione per chiudere definitivamente con la nicotina, per il vostro bene, ma anche per il bene del nascituro.

 

I rischi del tabacco durante la gravidanza

“Donne incinte: il fumo nuoce alla salute del vostro bambino”: il messaggio scritto sul pacchetto di sigarette è esplicito! Eppure, non è facile smettere di fumare nonostante i rischi. Ma di quali rischi si parla quando una donna incinta decide di proseguire nel consumo di sigarette?Aborti spontanei, parti prematuri, gravidanze extra-uterine, placenta praevia (la placenta si viene a trovare davanti alla parte di presentazione fetale, ossia testa, spalle, podice), ritardo nella crescita del feto: la lista è lunga e aumenta pericolosamente con il numero di sigarette fumate. L’unica buona notizia è che questi rischi sono per la maggior parte reversibili, a condizione ovviamente di smettere totalmente di fumare.

La nicotina, incinta o no!

La sensazione di piacere, la mancanza, l’eccitazione, è lei: la nicotina. Violento eccitante del sistema neurovegetativo, la nicotina si fissa sui recettori del cervello e distilla ad ogni boccata la sua piccola bolla di piacere. Durante la disintossicazione, l’ansia, la depressione e le voglie improvvise di cibo sono abbastanza frequenti. Questi sintomi possono aggiungersi alla lunga lista di piccoli fastidi della gravidanza: nausee, acidità gastrica… Il quadro è lontano dall’essere ideale, ecco perché il 30% delle fumatrici non ha difficoltà a smettere di fumare durante la gravidanza.

Qual è la vostra dipendenza dal tabacco

L’espirazione in un apparecchio specifico permette di conoscere il tasso di intossicazione al monossido di carbonio e anche il modo in cui la futura mamma aspira la sigaretta. Più la boccata è lunga, maggiore è l’intossicazione. Altre sostanze chimiche sono ugualmente misurate come la presenza di cotonina nelle urine, nel sangue o nella saliva.

Smettere di fumare in gravidanza

I sostituti alla nicotina come i patch, le gomme e le compresse da far sciogliere sotto la lingua sono ormai autorizzati durante la gravidanza e liberamente venduti in farmacia. Tuttavia, è necessaria una visita presso un tabaccologo. L’omeopatia può essere utilizzata per curare direttamente l’umore e le voglie di cibo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.