Ritorno del ciclo: vero e falso Troppe mamme credono che la gravidanza e il parto terminino con l’arrivo del bebè. Ma che cosa avviene in seguito al parto? Il ritorno del ciclo può sorprendervi. È meglio anticipare!  

Il ciclo ritorna con perdite di sangue scure dopo il parto

Falso! Le perdite di sangue scure dopo la nascita del bebè si chiamano “lochiazioni”. Queste sono assolutamente normali e possono durare alcune settimane. La prima mestruazione dopo il parto si chiama capoparto e può essere piuttosto abbondante. Nelle donne che non allattano, di solito il ciclo ritorna dopo 30-40 giorni. Mentre, se una donna allatta, le mestruazioni possono anche non arrivare durante tutto questo periodo.

Non posso concepire prima del ritorno delle mestruazioni

Falso! Attenzione, la data del ritorno delle mestruazioni non determina la data di ripresa della fertilità! L’assenza delle mestruazioni non significa l’assenza di ovulazione. Non è raro che in mancanza di precauzioni, le neo mamme si ritrovino di nuovo incinte durante questo periodo.

Il ritorno del ciclo avviene verso la sesta settimana dopo il parto

Vero. Se le lochiazioni cominciano subito dopo la nascita, il ritorno delle mestruazioni può apparire sei settimane dopo il parto, o un poì più tardi per le mamme che allattano. Le perdite sono generalmente più lunghe e più abbondanti del solito. È meglio evitare di utilizzare gli assorbenti interni. Siete ancora fragili in seguito al trauma del parto e non li sopportereste!  

Allatto il bebè, quindi non posso restare incinta

Vero e… falso! L’allattamento è stimolato da un ormone, la prolattina, che fa montare il latte e interrompe il ciclo mestruale della neo mamma. Teoricamente, è impossibile concepire un figlio durante l’allattamento perché il ritorno del ciclo avviene alcune settimane dopo la fine dell’allattamento. Attenzione, comunque: tra due poppate, il tasso di prolattina si abbassa e l’ovulazione non è bloccata. Restare incinta durante l’allattamento è raro ma non impossibile. Proteggetevi!

Non posso utilizzare dei contraccettivi prima del ritorno del ciclo, soprattutto se allatto!

Falso. La mamma deve proteggersi fin da subito quando riprende i rapporti sessuali, anche se il ritorno del ciclo non è ancora avvenuto. Soltanto il preservativo e la pillola anticoncezionale possono essere utilizzati. La spirale e i contraccettivi locali sono da evitare: l’utero non ha ancora ripreso la sua misura iniziale. Per quelle che allattano il proprio bebè, esiste una pillola mini-dosata compatibile con l’allattamento. Non avete più nessuna scusa per non proteggervi!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.