Sofrologia o canto pre-natale: un’altra preparazione al parto Portare un figlio in grembo, partorire, è un'avventura personale. Esistono tecniche efficaci di preparazione al parto che vi permetteranno di gestire meglio le vostre apprensioni. Ostetriche e ginecologi sono d’accordo sull’importanza della preparazione al parto. Esistono tecniche efficaci che ti permetteranno di gestire meglio le tue apprensioni. Oltre alla preparazione al parto classica, esistono altre tecniche, come il canto prenatale o la sofrologia.

Il canto prenatale

La pratica del canto prenatale nasce in Francia dall'incontro di:
  • una cantante lirica, grande ricercatrice e fondatrice della psicofonia, M.L.Aucher, che grazie ad una spiccatissima sensibilità scopre la correlazione tra i suoni e le risonanze che si producono nel corpo umano e deposita la sua cartografia all'Accademia delle Scienze di Parigi nel 1960
  • un'ostetrica appassionata di musica, Chantal Verdière, la quale vede nel canto la manifestazione più armonica della madre al bambino
  • un ginecologo ora di fama internazionale, F. Léboyer, fautore della nascita senza violenza, che alla ricerca della sua identità profonda attraverso il canto lavora secondo la psicofonia e propone a M.L.Aucher di entrare nell'Ospedale di Pithiviers.
L'idea che li muove è quella offrire alle gestanti la possibilità di cantare per comunicare affetto e gioia al bambino, ma anche quella di dare loro l'opportunità di intraprendere un percorso auto-sperimentale di armonizzazione. Molte donne confessano che il canto prenatale rilassa e procura molti piacere. I corsi sono fisicamente più intensi di quanto si possa immaginare. Attraverso vari vocalizzi, le donne imparano, in piccoli gruppi, a respirare sollecitando la cintura addominale, il bacino ed il perineo. Questi esercizi sono molto utili durante il travaglio: canalizzando il respiro e l’energia ad ogni contrazione e rilassando i muscoli, si facilita la dilatazione del collo dell’utero e il parto nel suo insieme. I corsi terminano con canzoni e melodie foniche destinate a tranquillizzare e distendere il bebè. Ascoltando tutte queste melodie, dopo la nascita, si calma rapidamente.  

La sofrologia

Potrò sopportare il dolore del parto? E se dovessi essere sottoposta ad un cesareo? Saprò prendermi cura del mio bebè? Tante domande che vi assillano quando siete incinte. La sofrologia rilassa, aiuta a prendere coscienza del proprio corpo e delle sue trasformazioni e permette soprattutto di visualizzare in modo positivo l’arrivo del bambino. La preparazione comincia all’inizio della gravidanza, comporta circa otto sessioni e si svolge in piccoli gruppi. Attraverso intonazioni dolci e monocordi, il / la sofrologo/a porta la futura mamma in un uno stato di rilassamento profondo. Questa, attraverso movimenti lenti e respiratori, si distende dalla testa ai piedi, fa il vuoto attorno a sé, per arrivare a vivere e sentire soltanto le sensazioni interiori e si rappresenta mentalmente le varie tappe della gravidanza e del parto. Per fare in modo che i benefici della sofrologia siano veramente risentiti, bisogna allenarsi a casa ogni giorno. Grazie a questa tecnica di rilassamento, gli eventi che verranno sono tranquillamente anticipati.  Per contattare gli specialisti della preparazione al parto, ritrovate gli indirizzi nella nostra rubrica “Indirizzi utili”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.